Vangelo di Vangeli

Tornare alla Sorgente


Il Libro

Le nozze di Cana



Ci fu un matrimonio a Cana, una città della Galilea. C’era anche la madre di Gesù, e Gesù fu invitato alle nozze con i suoi discepoli.

Ad un certo punto mancò il vino. Allora la madre di Gesù gli dice: «Non hanno più vino». Gesù rispose: «Che vuoi da me, o donna, non è ancora giunta la mia ora».

La madre di lui dice ai servi: «Fate tutto quel che vi dirà». Vi erano là sei giare di pietra di circa cento litri ciascuna che servivano per i riti di purificazione dei Giudei. Gesù disse ai servi: «Riempitele d’acqua!». Poi disse loro di nuovo: «Ora attingete e portatene ad assaggiare al capotavola».

E come ebbe assaggiato l’acqua diventata vino, il maestro di tavola, che non sapeva di dove venisse quel vino, chiamò lo sposo e gli disse: «Tutti servono prima il vino buono e poi, quando si è già bevuto molto, quello meno buono. Tu invece hai conservato fino ad ora il vino buono».

Così Gesù diede inizio nella città di Cana al primo dei suoi segni miracolosi. Lì manifestò la sua gloria e i suoi discepoli credettero in lui. Dopo questo fatto andarono tutti a Cafàrnao, Gesù, sua madre, i fratelli e i suoi discepoli, e si fermarono colà solo pochi giorni.