Vangelo di Vangeli

Tornare alla Sorgente


Il Libro

Il seminatore



Quel giorno, Gesù uscì di casa e andò a sedersi in riva al lago di Galilea. Attorno a lui si radunò una gran folla di persone, che accorrevano a lui da ogni città, tanto grande che egli salì su una barca e si sedette. La barca era in acqua e tutta la gente se ne stava sulla sponda del lago.

Gesù raccontò loro una parabola: «Ascoltate! Un contadino andò a seminare. Mentre seminava, una parte dei semi andò a cadere sulla strada: vennero gli uccelli e la mangiarono. Una parte andò a finire su un terreno dove c’erano molte pietre e poca terra: i semi germogliarono subito perché la terra non era profonda; ma il sole, quando si levò, bruciò le pianticelle ed esse seccarono, perché non avevano radici robuste. Un’altra parte cadde in mezzo alle spine: crescendo le spine soffocarono i germogli e non li lasciarono maturare. Alcuni semi infine caddero in un terreno buono; i semi germogliarono, crebbero e diedero frutto. Alcuni produssero trenta grani, altri sessanta, altri persino cento!

Ascoltate il significato della parabola del seminatore: il seme è la parola di Dio. Il contadino che semina è colui che diffonde la parola di Dio. I semi caduti sulla strada indicano quelle persone alle quali è annunciata la parola di Dio, ma quando l’ascoltano viene il maligno e ruba quel che è stato seminato nel suo cuore, e così impedisce loro di credere e di salvarsi. I semi caduti dove c’erano molte pietre rappresentano quelle persone che, quando ascoltano la parola, l’accolgono con entusiasmo ma non hanno radici e sono incostanti: credono per un certo tempo, ma quando si tratta di affrontare qualche prova, o appena incontrano difficoltà o persecuzione a causa della parola di Dio, abbandonano la fede. I semi caduti tra le spine indicano altre persone ancora che ascoltano la parola, ma poi, cammin facendo, si lasciano prendere dalle preoccupazioni materiali, dalle ricchezze, dai piaceri della vita e da tante altre passioni: tutto questo soffoca la parola di Dio, e così essa rimane senza frutto.

Infine, i semi caduti nel buon terreno indicano quelli che ascoltano la parola, l’accettano con cuore buono e sincero, la custodiscono, sono perseveranti e la fanno fruttificare molto: trenta, sessanta e cento volte di più».