Vangelo di Vangeli

Tornare alla Sorgente


Il Libro

Il compimento della legge di Mosè



«Dio ha dato la sua Legge per mezzo di Mosè. E non dovete pensare che io sia venuto ad abolire la legge di Mosè e l’insegnamento dei profeti, ma per compierla in modo perfetto, perché vi assicuro che fino a quando ci saranno il cielo e la terra, neppure una sola lettera o un segno, nemmeno la più piccola parola, anzi nemmeno una virgola, sarà cancellata dalla legge di Dio: Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno! Perciò, chi di voi dunque trasgredirà uno solo di questi precetti, anche il più piccolo dei comandamenti, e insegnerà agli uomini a fare altrettanto, sarà considerato il più piccolo nel regno dei cieli. Chi invece mette in pratica tutti i comandamenti e li insegnerà agli uomini, sarà considerato grande nel regno dei cieli. Poiché io vi dico: se non fate la volontà di Dio, secondo una giustizia superiore a quella degli scribi e dei farisei, non entrerete nel regno dei cieli».

Allora la gente domandò a Gesù: «Quali sono le opere che Dio vuole da noi? Siamo pronti a farle!». Gesù rispose: «Un’opera sola Dio vuole da voi, questa: che crediate in colui che Dio ha mandato. Venite a me, voi tutti, che siete affaticati, stanchi e oppressi da gravi pesi, accogliete le mie parole e lasciatevi istruire da me. Imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e così voi troverete ristoro e pace per le vostre anime. Perché quel che vi domando è per il vostro bene, quel che vi do da portare è un peso leggero».