Vangelo di Vangeli

Tornare alla Sorgente


Il Libro

La presentazione di Gesù al Tempio



Venne poi per la madre e per il bambino il tempo della loro purificazione com’è stabilito dalla Legge di Mosè.

I genitori allora portarono il bambino a Gerusalemme per presentarlo al Signore, e per offrire anche il sacrificio stabilito dalla Legge del Signore: «Una coppia di tortore o di giovani colombi».

Viveva allora a Gerusalemme un uomo chiamato Simeone: un uomo retto e pieno di fede in Dio, che aspettava con fiducia la liberazione d’Israele. Lo Spirito Santo era sopra di lui, e gli aveva rivelato che non sarebbe morto prima di aver veduto il Messia mandato dal Signore.

Mosso dallo Spirito Santo, Simeone andò nel Tempio dove s’incontrò con i genitori di Gesù, proprio mentre essi vi stavano portando il loro bambino per adempiere la Legge.