Vangelo di Vangeli

Tornare alla Sorgente


Il Libro

Conclusione



Gentile lettore se sei arrivato a leggere queste ultime righe, vuol dire allora che il Vangelo di Vangeli ti ha preso almeno un poco. Avrai ritrovato, come mi è successo, episodi dimenticati, storie, parabole e miracoli come nuovi, ma soprattutto avrai scoperto una lettura fresca, vivace, attuale, viva, della parola di Gesù. Un Gesù affascinante, provocatore fino alla morte, contro lo status-quo, i poteri precostituiti e consolidati, fermi nelle loro leggi e congelati nella loro ‘fede’. 

Ma allo stesso tempo gioioso, gentile, simpatico, spiritoso, un amico allegro che vorresti avere sempre accanto a te. Non ti sarà sfuggita anche la soffusa malinconia di chi ha in sé racchiuso l’infinito in un corpo finito. Di chi vorrebbe dirti e darti tutto e subito ma che la finitezza della parola, la finitezza dei gesti, la finitezza dei ragionamenti umani non ha permesso di dire e di fare. Il dolore del Getsemani potrebbe essere il dover lasciare i suoi amici con un lavoro ancora incompiuto, non ancora pronti e preparati per un compito così grande. Ma non allontana il calice perché i piani del Padre vanno oltre. 

Ciò che Gesù ci ha lasciato è la punta dell’iceberg, la punta che si vede, quella che sbuca fuori dall’acqua; ma la parte più grande è quella che rimane sommersa, non si vede; così la sua parola nel tempo è mutata, modificata, arricchita, rinnovata, cresciuta a dismisura sotto il livello del visibile. Le parole dei Vangeli possono sembrare sempre le stesse ma l’impatto che hanno nei nostri cuori è ogni volta diverso, i significati ogni volta più profondi. Ogni testo ha la sua chiave di lettura; è come se fosse uno scritto crittografato che ha bisogno della chiave di decifratura per essere compreso in chiaro. Anche questo lavoro ha la sua chiave di lettura:

«Figlio, cosa vuoi? Sciogliere i nodi del cuore.
I tuoi? No, quelli di tutti.
Perché? I nodi soffocano, non fanno passare la vita.
E in che modo? Parlando di te e del tuo amore.
Basta? Sì, perché la tua parola raddrizza la via.
E il libero arbitrio? Lo lascerei ai sapienti.
Risolveresti tutti i problemi? Sì, poiché un cuore senza nodi sa fare i miracoli.
E in cambio? Il loro sorriso»

Gentile lettore è l’amore di Dio, attraverso la sua parola viva e mutevole, che risolve i problemi del mondo, sciogliendo i nodi del nostro cuore dandoci così il potere, a nostra volta, di liberare il mondo dalle sue catene. Sono sicuro che, se sei arrivato fino a queste righe, qualche piccolo nodo si sia già sciolto. Ora sei pronto per i tuoi piccoli e grandi miracoli. Buon lavoro!

Maurizio